BATTIPAGLIA – Continua da oltre 24 ore lo sciopero della fame di Nicoletta e Rossella, le due lavoratrici della Fer.Gom di Battipaglia. A loro fianco i sindacalisti della Fim Cisl, che denunciano ancora il mancato intervento delle istituzioni. «Chiediamo alla protezione civile una tenda perché queste operaie stanno facendo lo sciopero della fame e, dopo aver inoltrato tutta la documentazione del caso, nessuno è intervenuto. Sono preoccupato per la loro salute», ha spiegato Antonio Guglielmotti, componente del direttivo provinciale del sindacato di categoria. «Chiediamo inoltre di poter accompagnare la dismissione dell’azienda per dare un minimo di reddito alle maestranze. Evitiamo che la situazione sfugga di mano a tutti». Solidarietà alle due operaie, da 11 anni nell’azienda battipagliese, è arrivata anche da Matteo Buono, segretario generale della Cisl Salerno: «La segreteria confederale è vicino alle operaie che stanno manifestando, ma anche a tutte le maestranze della Fer.Gom. Stiamo seguendo attivamente la vertenza e non molleremo la presa fino a quando non ci sarà un epilogo positivo. Questi lavoratori meritano rispetto».

VERTENZA FER.GOM, CONTINUA LO SCIOPERO DELLA FAME DI DUE LAVORATRICI DELL’AZIENDA DI BATTIPAGLIA LA RABBIA DI ANTONIO GUGLIELMOTTI DELLA FIM CISL SALERNO ” PREOCCUPATI PER LA LORO SALUTE “